Abra kadabra simsala bim... e dal latte di montagna dell’Alto Adige nasce lo yogurt cremoso dell’Alto Adige
.
Beh, sì... non è così semplice e veloce. Ma non è neanche stregoneria. Per la produzione di yogurt, al latte pastorizzato e omogeneizzato vengono aggiunti batteri lattici, i cosiddetti fermenti lattici. La terminologia giusta è “inoculazione del latte”.
I fermenti lattici da noi impiegati si chiamano Streptococcus thermophilus e Lactobacillus bulgaricus e sono batteri innocui e sani che “lavorano” meglio a temperature di 36-42°C. I lattobacilli utilizzano il lattosio contenuto nel latte come fonte di energia, lo scindono e lo trasformano in acido lattico, dando origine al sapore aspro dello yogurt naturale dell’Alto Adige. Con l’aumento dell’acidità, le proteine coagulano e il latte si addensa.

Abra kadabra simsala bim: lo yogurt naturale è pronto! Ora vengono aggiunti ancora dei preparati di frutta di produttori rinomati e controllati ed ecco che i migliori gusti sono pronti per essere consumati.

PS: Da 1 kg di latte si produce 1 kg di yogurt.

Lo yogurt Mila è un piacere unico: oltre al classico di latte vaccino, offriamo anche yogurt senza lattosio e yogurt di latte di capra.
Mila: Yogurt Italia al 100%!